Archive from agosto, 2016
Ago 31, 2016 - Benessere e Salute    No Comments

Ballo mi diverto e dimagrisco

Pagina Prova b BENESSERE E SALUTE

Ballo mi diverto e dimagrisco

Ballo mi diverto e dimagrisco

New York City Ballet Melissa Hayden CREDIT: Courtesy NYCB ArchivesImparare a camminare ti rende libero. Imparare a danzare ti dà la libertà più grande di tutte: esprimere con tutto il tuo essere la persona che sei. Melissa Hayden

Ballo mi diverto dimagrisco

Acquistiamo tonicità e femminilità ballando

vanitystylemag

belle631

Lettera blob appena tornate dalle vacanze, ci pesiamo. Come sempre la bilancia non perdona!!! Quelle abbuffate in libertà, sono tutte lì in quei rotolini che ci ritroviamo, su addome, pancia e fianchi. Urge un rimedio. Stufe della solita palestra e di esercizi troppo faticosi e ripetitivi.

Che cosa fare? La soluzione è semplice ballare.

La danza è l’ideale per perdere quei chili di troppo; divertendosi e acquistando, cosa che non guasta mai, più femminilità e sensualità. Proviamo allora a esaminar alcuni stili di ballo per rimetterci in forma.

Danza del ventre

Ballo mi diverto e dimagrisco

Ballo mi diverto e dimagrisco

Questa danza, non richiede movimenti troppo energici, quindi non suderemo particolarmente. I suoi movimenti sensuali però, ci permettono di snellire la pancia, le gambe e i fianchi. Divertendoci piano piano vedremo la nostra pancia appiattirsi, intensificando così la nostra muscolatura addominale. Ideale per chi ha problemi o fastidi a ginocchia o schiena perché non caricherà troppo peso sulle articolazioni.

Latino Americano

È uno dei ritmi più diffusi, ci dà subito una sferzata di energia e divertimento. I suoi intensi movimenti ci permettono di bruciare molte calorie e acquisire gambe e addominali tonici. Ci ritroveremo con un fisico in forma e di ottimo umore, grazie alle lezioni molto divertenti. Se amate il ritmo latino, ma anche l’aerobica preferite lo Zumba, unirete in un colpo solo le vostre passioni.

Tango

Ballo mi diverto e dimagrisco

Ballo mi diverto e dimagrisco

Chi non si è mai immaginata a ballare questo ballo con un bel macho, magari inguainata in uno di quei vestiti tanto belli, quanto sensuali. Allora, diventiamo tanghere. Acquisiremo una dose maggiore di femminilità e sensualità. I suoi movimenti ci daranno una linea perfetta e tonica. Ideale per quelle, che più a bruciare grassi vogliono scolpire il proprio fisico. Quindi in due parole. Una linea perfetta con una femminilità esplosiva.

Bollywood dance

Una delle nuove tendenze, deriva come dice il nome dal cinema indiano. Femminilità all’estremo, in cui alterniamo sequenze lente ad altre più intense, che ci portano anche a bruciare 500 calorie ora. Movimenti che ci daranno la possibilità di far lavorare meglio la nostra muscolatura. Scolpendoci piano piano fianchi, gambe e braccia.

Hip Pop

Ballo mi diverto e dimagrisco

Ballo mi diverto e dimagrisco

Ideale per tonificare gambe e glutei. La maggior parte degli esercizi è svolta, infatti, con le ginocchia piegate, senza sottovalutare l’addome che deve essere sempre attivo e forte per rispondere in maniera adeguata ai movimenti e passi di danza richiesti. Salteremo e gireremo senza tregua per cercare di restare in ritmo con la musica.

 

Ballo mi diverto e dimagriscoRagazze, signore perché allora non ballare?

Io tanti anni fa, ho frequentato corsi di danza jazz e moderna per diversi anni. Sono sincera, non sono mai stata tonica e in forma come in quel periodo.

Pagina Prova b BENESSERE E SALUTE

Ballo mi diverto e dimagrisco

 

Pagina Prova bALTRI POST BENESSERE E SALUTE

Rivistabellepdf16-2 copiaVanityStyle

HOME PAGE VANITY

http://issuu.com/vanitystyle (per vedere copiare ed incollare) https://www.facebook.com/vanitystyleB (per vedere copiare ed incollare)

Ago 18, 2016 - Cucina    No Comments

PICCOLI PECCATI DI GOLA in queste sere d’estate

Pagina cucina CUCINA

4a6929af1541386ebd2bc9005a4266bc

Glenda JacksonL’Inghilterra è l’unico paese in cui il cibo è più pericoloso del sesso.

Glenda Jackson

 

 

PICCOLI PECCATI DI GOLA

in queste sere d’estate

vanitystylemag

belle631

Lettera blob difficile resistere alle tentazioni formato mignon. Per non pentirsi (sulla bilancia) il trucco è non esagerare e puntare sulle verdure.

 

 

 

 

PICCOLI PECCATI DI GOLA

10223CUBETTI DI FRITTATA  AL SALAME Ricetta: Facile 

INGREDIENTI PER 6 PERSONE 6 uova – Un rametto di salvia fresca – 50 gr di parmigiano grattuggiato – 120 gr di salame taglato sottile – 20 gr di burro – sale – pepe

 

Grassi: 17 g

Proteine: 16 g

Carboidrati: 0,3 G

Calorie/porzione: 219 kcal

COLESTEROLO: 255 mg

PREPARAZIONE

In una ciotola battete le uova con sale, pepe 2-3 foglioline di salvia tritate e il formaggio. Fate fondere il burro in un piccolo tegame antiaderente, versatevi il composto e lasciate cuocere la frittata coperta a fuoco moderato finchè si sarà solidificata sul fondo. Aiutandovi con il coperchio giratela e completate la cottura dall’altro lato. Servite la frittata a cubetti, decorandola con fettine di salame e foglioline di salvia.

 

10224SFOGLIETTE AI GUSTI MISTI Ricetta: Facile 

INGREDIENTI PER 8 PERSONE 700 gr di pasta sfoglia stesa – 80 gr di paté di ilive – un tuorlo –  20 gr di parmigiano – Un cucchiaio di semi di sesamo – 50 gr di gorgonzola – 20 gr di gherigli di noce tritati

Grassi: 45 g

Proteine: 8 g

Carboidrati: 41 G

Calorie/porzione:590 kcal

COLESTEROLO: 41 mg

 

PREPARAZIONE

Suddividere la pasta in tre parti.  Spalmare la prima con il paté di olive, arrotolatela, passatela in freezer per 10  minuti poi tagliatela a fettine di 1 cm. Spennelate la seconda con il tuorlo diluito icon un cucchiaio d’acqua, cospargetela con il formaggio grattuggiato e il sesamo, passatevi delicatamente il mattarello e ritagliatela in striscette di circa 1 cm. x 15. Torcetele due volte tenendole per le estremità e posatele su una teglia foderata di carta forno premendo le estremità perchè non perdano la forma. Mescolate il gorgonzola con le noci e distribuite sulla terza parte di sfoglia tagliata in quadrati di 7 cm. inumidite i bordi e piegate a triangolo, premere i bordi e pennellate con il tuorlo.Passate tutte le sfogliette in freezer per 10 minuti poi cuocetele in forno già caldo a 200° per 10-12 minuti.

 

 

Retro smiling woman cooking and reading recipe book in her kitchPICCOLI CONSIGLI

Viva i peccati di gola se sono veniali e si fanno una volta tanto. Certo con il finger-food si tende ad esagerare, se proprio non sapete resistere scegliete le verdure. Concedetevi pure i cubetti di frittata è vero che le uova contengono molto colesterolo, ma sono anche ricche di proteine nobili. Una persona sana può mangiarne 2 in giorno anche 2 volte la settimana. E 20 gr di salame sono circa 85 calorie, meno di un calice di spumante.

Pagina cucina CUCINA

ALTRE RICETTE CUCINA VANITY

 

HOME PAGE VANITY

http://issuu.com/vanitystyle (per vedere copiare ed incollare)

https://www.facebook.com/vanitystyleB (per vedere copiare ed incollare)

 

P.S. Voglio scusarmi con le signore o le ragazze che mi hanno scritto in post precedenti. Mi avranno preso per maleducata. Purtroppo ho un problema con la mail. Appena sistemata (non so quando. Il tecnico non riesce a risolvermi il problema) vi risponderò subito.belle

 

bellepdf16-2 copia Rivista VanityStyle

 

Ago 10, 2016 - Fashion Vanity    No Comments

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

Pagina Prova fashion FASHION

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

 

3029-Duse1“Senza la donna non va niente. Questo l’ha dovuto riconoscere perfino Dio.”

Eleonora Duse

 

 

 

MODA IN PILLOLE

Il Novecento Gli anni 10

Lettera blob ritmi urbani e Oriente. Ovvero Eleganza e Modernità da un lato, tecnologia e innovazione dall’altro.

vanitystylemag

belle631

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

Parigi e New York sono le città all’avanguardia e fonte d’ispirazione. La moda non è più solo “Haute”. L’abito è presentato come opera d’arte ed esposto nei principali musei d’avanguardia.

Il Movimento Futurista e dei Fauves, crea questo connubio Moda e Arte.

Se Giacomo Balla detta una nuova veste non borghese, contro moda e anticonvenzionale. Matisse e Derain ispirano abiti inediti attraversati da un vortice di colore. Tessuti variopinti, geometrie e asimmetrie creano un dinamismo moderno a spasso con i tempi.

Paul Poiret (Dio l’abbia in gloria), libera la donna dal corsetto. Realizza nuove creazioni che passano tra atmosfere teatrali e orientaleggianti. Linee morbide e semplici, con colori sfavillanti con un gusto esotico e multietnico da Mille e una Notte.

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

MODA IN PILLOLE Il Novecento Gli anni 10

Sue fonti d’ispirazione sono il Giappone, il Marocco, la Cina e la Persia.

Pantaloni alla turca, sandali alla greca, abiti a kimono. Stravaganti cappelli sono riadattati all’occidentale, affiancandoli per la prima volta a prodotti di bellezza, come oli, creme, ciprie e profumi.

È creata una realtà al di fuori dal tempo. La donna è vamp, odalisca, si trucca, usa accendini, portasigarette e specchietti con fogge originali. Volendo, sono i primi vagiti della sua futura emancipazione.

Mata Hari, Isadora Duncan, Gloria Swanson, Theda Bara, sono le stelle del momento.

Altro artista che imprime in modo indelebile il suo marchio in quegli anni è Mariano Fortuny.

Catalano, rivoluziona l’abbigliamento greco, trasformando il chitone in tunica. Crea kaftani, abiti lunghi a tubo, portati senza niente sotto. Con la plissettatura sperimenta nuove tecniche di stampa. I disegni creati riproducono velluti e sete antiche.

Creazioni molto audaci per l’epoca. Adatte alle principali protagoniste della Belle Époque. Indossano le sue creazioni, Martha Graham, Eleonora Duse e le Sorelle Gramatica.

FONTE: ‘Storia della moda XVIII-XX secolo’, Enrica Morina

➤ Nel Post successivo parleremo degli anni 20 del primo Novecento.

 

Pagina Prova fashion FASHION

MODA IN PILLOLE  Il Novecento Gli anni 10

 

Rivistabellepdf16-2 copiaVanityStyle

 

Pagina Prova fashion ALTRI POST FASHION VANITY

 HOME PAGE VANITY

http://issuu.com/vanitystyle (per vedere copiare ed incollare)

https://www.facebook.com/vanitystyleB (per vedere copiare ed incollare)

 

P.S. Voglio scusarmi con le signore o le ragazze che mi hanno scritto in post precedenti. Mi avranno preso per maleducata. Purtroppo ho un problema con la mail. Appena sistemata (non so quando. Il tecnico non riesce a risolvermi il problema) vi risponderò subito.belle

 

 

 

 

Ago 3, 2016 - Natura Vanity    No Comments

I COLORI DELL’ ESTATE Riempiono i nostri giardini

Pagina Prova n NATURA

I COLORI DELL' ESTATE Riempiono i nostri giardini

I COLORI DELL’ ESTATE Riempiono i nostri giardini

 

tumblr_m5oaj71YJ11qfxj3ko1_400„Qualche volta ho la sensazione di non essere un vero e proprio essere umano, ma appunto qualche uccello o un altro animale in forma di uomo; nel mio intimo mi sento molto più a casa mia in un pezzetto di giardino come qui, oppure in un campo tra i calabroni e l’erba, che non… a un congresso di partito. A lei posso dire tutto ciò: non fiuterà subito il tradimento del socialismo. Lei lo sa, nonostante tutto io spero di morire sulla breccia: in una battaglia di strada o in carcere. Ma nella parte più intima, appartengo più alle mie cinciallegre che ai “compagni”. E non perché nella natura io trovi, come tanti politici intimamente falliti, un rifugio, un riposo. Al contrario, anche nella natura trovo ad ogni passo tanta crudeltà, che ne soffro molto.“ Rosa Luxemburg
vanitystylemag

belle631

I COLORI DELL' ESTATE Riempiono i nostri giardini

I COLORI DELL’ ESTATE

Riempiono i nostri giardini

Lettera blob estate:  è una stagione lunga, dalla tarda primavera giunge agli albori dell’autunno. E tale durata, si manifesta nei colori che vanno dal pastello della primavera alle tinte ricche e calde dell’autunno. Al culmine dell’estate poi, anche i colori dei giardini raggiungono l’apice grazie a una traboccante varietà di piante di tutti i tipi e gradazioni, con un tripudio di sfumature del fogliame. In tarda primavera, si possono ammirare le prime rose e i primi frutti degli arbusti. I gerani cominciano a mettere i boccioli e un gran numero di piante stagionali produce i primi fiori. All’inizio dell’estate, le giornate sono più lunghe e luminose e il giardino brulica di piante di ogni tipo e colore. A metà stagione arrivano le rampicanti rosa, clematide e gelsomino – un’esplosione di bianco, rosa e azzurro mentre alla fine le piante a tarda fioritura dominano su tutto il resto. All’inizio dell’autunno è già ora di seminare di nuovo!

I COLORI DELL' ESTATE Riempiono i nostri giardini

I COLORI DELL’ ESTATE Riempiono i nostri giardini

La regina indiscussa dell’estate è la rosa che varia di gradazione dal rosso intenso al giallo fino al bianco panna. I fiori possono essere singoli o doppi, e in quest’ultimo caso i petali si raggruppano in strati che formano una sfera morbida e sensuale, simile a un cuscino; alcune varietà hanno anche una fragranza inebriante. Le rose di solito danno il meglio di sé in piena estate, sebbene alcune abbiano una secca fioritura, meno ricca in epoche più tarde. Il gelsomino invece, emette una fragranza più delicata con i fiori piccoli, teneri di un pallido rosa malva. Un’altra rampicante diffusa è la clematide, che esiste in un vasto assortimento di colori, dal al bianco al rosa chiaro e scuro, fino al blu, al malva e porpora scuro. Le primule fioriscono tutta l’estate, nelle forti tinte del rosso, porpora, fucsia, giallo e arancione. Se l’acqua non è un problema nel vostro giardino, cresceranno bene sui bordi, perché prosperano in condizioni umide e ombreggiate.

Le piante erbacee poi, che ogni inverno appassiscono per rinascere in primavera, sono un’infinita fonte di colore per tutti i mesi estivi: i lupini, le cui lunghe infiorescenze si esibiscono in una grande varietà di toni (bianco, blu, rosa, viola, rosso e giallo), i gigli e i garofani. Quest’ultimi poi, nelle sfumature del rosa e del rosso, donano un’atmosfera calda e accogliente al giardino, mentre il rosso, l’arancione e il giallo dei papaveri California e Iceland danno un tocco di vivacità. E poi le ortensie, che ci accompagnano dall’estate all’autunno e riflettono nei fiori e nel colore i cambiamenti delle stagioni. La consistenza tattile dei fiori varia dal setoso al cerato, mentre il colore vira dall’azzurro al rosa, dal fucsia al porpora e dal bianco al verde pallido. L’estate, in conclusione ci regala una grande varietà di piante e fiori e dunque possiamo beare i nostri sensi non solo con il colore, ma anche con le intense fragranze…approfittiamone!

 

Pagina Prova n I COLORI DELL’ ESTATE

Riempiono i nostri giardini

 

Pagina Prova nPOST NATURA VANITY

 HOME PAGE VANITY

 

RivistaVanityStylebellepdf16-2 copia

 

http://issuu.com/vanitystyle (per vedere copiare ed incollare)

https://www.facebook.com/vanitystyleB (per vedere copiare ed incollare)

 

P.S. Voglio scusarmi con le signore o le ragazze che mi hanno scritto in post precedenti. Mi avranno preso per maleducata. Purtroppo ho un problema con la mail. Appena sistemata (non so quando. Il tecnico non riesce a risolvermi il problema) vi risponderò subito.belle