Gen 31, 2019 - Cucina    No Comments

CUCINA A PROVA D’IGIENE

Pagina cucina CUCINA

CUCINA A PROVA D’IGIENE

CUCINA A PROVA D’IGIENE

 

betty-friedanNessuna donna arriva all’orgasmo lucidando il pavimento della cucina.
Betty Friedan

 

CUCINA A PROVA D’IGIENE

Può diventare facilmente il regno di batteri o muffe a meno che…

belle631

belle631

Care Amiche in un vecchio post vi avevo parlato di due signore amiche mie appassionate casalinghe, per niente disperate.

Con le ultime feste e la la scusa di uno scambio d’auguri, una sera mi hanno telefonato chiedendomi se la giornata successiva dopo potevano passare per le consuete chiacchiere di fine d’anno.

Mi ero completamente dimenticata di questa nostra tradizione!

Panico! Mi controlleranno casa da cima a fondo, come sempre fanno e via di critiche, per le mie inefficienze.

CCUCINA A PROVA D’IGIENE

Panico!… CUCINA A PROVA D’IGIENE

La brava donna di casa, (si fa per dire) dopo il primo momento di smarrimento non si è persa d’animo. La mattina ancora prima del sorgere del sole indossa grembiule e guanti e via di pulizie.

L’incontro con le signore è stato piacevole, un the e le consuete chiacchiere al femminile. Hanno anche detto che sono molto migliorata nel mantenere in ordine casa.

Nella fretta, (questo loro non lo sanno, pensano che io segua la tabella domestica che ho in cucina) però secondo loro, sigh, sigh,

ho palesato alcune piccole lacune nel riordino della cucina stessa.

Testuali loro parole.

CUCINA A PROVA D’IGIENE

Rimesso il grembiule… CUCINA A PROVA D’IGIENE

Rimesso il grembiule e guanti mi hanno spiegato le mie mancanze. Da buone insegnanti mi hanno dato alcune dritte qui sotto riportate per una cucina ordinata.

Sia se siete già brave o un po’ inesperte come la sottoscritta, ve le indico nel post seguente.

Spero che possano aiutare anche voi a essere casalinghe meno disperate.

 

CUCINA A PROVA D’IGIENE

OSPITI SCOMODI

In cucina, calore e umidità aprono la strada a un esercito di microrganismi (batteri e muffe) pronto a invadere utensili e superfici e arrivare sulla tua tavola.

CUCINA A PROVA D’IGIENE

Una vera cuoca assaggia sempre…. CUCINA A PROVA D’IGIENE

A PROVA DI CHEF

Una vera cuoca assaggia sempre? Sì, ma se usi lo stesso utensile con il quale stai cucinando (e la pietanza non è sottoposta a bollitura) favorisci la proliferazione dei batteri.

Meglio così

Predisponi in anticipo un piatto e una posata destinati solo all’assaggio.

LE MANI SONO PULITE

Per evitare di contaminare i cibi, devi lavarti le mani prima di metterti ai fornelli sia dopo aver toccato carne, pesce, gusci d’uovo e verdure sporche di terra.

Il trucco

Tieni sul lavello un piccolo dispenser di sapone neutro.

BRILLA LAVELLO BRILLA!

CUCINA A PROVA D’IGIENE

lavarlo sempre dopo aver preparato i cibi…. CUCINA A PROVA D’IGIENE

Il lavello può diventare l’habitat ideale per i batteri. Per questo è necessario lavarlo sempre dopo aver preparato i cibi, lavato i piatti e le ciotole degli animali domestici.

 

Il prodotto giusto

Una spugna e alcune gocce di candeggina: assicura l’igiene ed elimina i cattivi odori.

PRIMA I PIATTI, POI… IL SONNO

CUCINA A PROVA D’IGIENE

Evita di lasciare i piatti sporchi nel lavello… CUCINA A PROVA D’IGIENE

Evita di lasciare i piatti sporchi nel lavello: i residui di cibo a contatto con l’aria si decompongono e sono invasi dai batteri. E, in particolare, nella stagione estiva attirano le mosche: Se non vuoi lavarli subito, mettili in ammollo con un po’ di detersivo.

SPUGNETTA MON AMOUR

Spugnette e strofinacci sono un facile ricettacolo di batteri: l’usura e l’umidità, infatti, favoriscono la crescita dei germi.

Più attenzione

Riponili in modo che possano asciugarsi: Non affezionarti alle spugnette: buttale quando sono rovinate! E utilizza due strofinacci uno per gli utensili (da sostituire ogni giorno) e l’altro per le mani (da cambiare ogni 3-4 giorni). In alternativa ricorri alla carta da cucina.

OCCHIO AL BIDONE

CCUCINA A PROVA D’IGIENE

Lava il contenitore con un disinfettante… CUCINA A PROVA D’IGIENE

Qualsiasi sostanza organica che finisce nel contenitore della spazzatura genera batteri e cattivi odori che possono attirare insetti sgradevoli. Perciò (soprattutto in estate), metti i rifiuti in sacchetti più piccoli ed eliminali in fretta. Lava il contenitore con un disinfettante (candeggina o lisoformio) almeno ogni 3 giorni. Fai la raccolta differenziata? Risciacqua vetro, lattine e plastica prima di eliminarli.

Gli attrezzi giusti

Anche in cucina regna la fretta? Organizzati con i prodotti giusti: uno sgrassatore a spruzzo, un dispenser di sapone liquido neutro per le mani, pannispugna in tessuto e carta da cucina: Un valido disinfettante è la candeggina, ma va usata con la massima attenzione: proteggi sempre le mani con i guanti, evita di inalarla e segui scrupolosamente le dosi indicate. Ti dà fastidio l’odore? Prova con quella profumata.

Spero per tutte noi di essere stata una buona cavia?50s

Ciao

belle

CUCINA A PROVA D’IGIENEultima modifica: 2019-01-31T16:22:05+01:00da belle631
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento