Archive from marzo, 2019
Mar 13, 2019 - Benessere e Salute    No Comments

SINGLE E PASTA!

Pagina Prova b BENESSERE E SALUTE

SINGLE E PASTA!

SINGLE E PASTA!

C_4_articolo_2092535__ImageGallery__imageGalleryItem_4_image

Gli italiani hanno solo due cose per la testa: l’altra sono gli spaghetti.
Catherine Deneuve

 

 

 

Supermercato spesa della settimana

Porzione single di pasta

Due mani si toccano. Un brivido mi coglie, occhi maschili mi scrutano.

“Mi scusi”

belle631

belle631

“Di nulla” Alzo gli occhi, inizio nervosamente a toccarmi i capelli, sbatto ripetutamente gli occhi. Iniziamo a chiacchierare, mi sento bene, mi tranquillizzo. Parliamo delle porzioni di pasta per single. Continuando a chiacchierare arriviamo alle casse, ci mettiamo in fila, sono sempre più rilassata. Paghiamo, stiamo uscendo… problema tutto al femminile.

“Scusami” e corro in bagno! Ci sto parecchio, ho dovuto arrangiarmi alla meglio. Quando esco non c’è più!!! Cretina mi dico e adesso, non so nulla di lui. Uffa e ancora uffa!!!

SINGLE E PASTA!

Maledetti giorni, maledetto ciclo!!!…. SINGLE E PASTA!

Arrivo a casa tutta trafelata, lascio la spesa sulla tavola. Appena in tempo, levo gonna e scarpe e… ancora in bagno. Ne esco tutta accaldata e totalmente in confusione, gli ormoni sono impazziti. Come una pazza mi metto a sfogliare riviste che parlino sulle porzioni per single. Non so perché, ma lo faccio. Alla fine trovo l’articolo che qua riporto.

Devo andare più spesso al supermercato. Penso che diventerà una delle loro migliori clienti.

Maledetti giorni, maledetto ciclo!!!

SINGLE E PASTA!

Una bella coppia. Perché un piatto di farfalle o spaghetti aiuta chi vive sola\o a essere più felice a tavola. Senza esagerare con le calorie.

SINGLE E PASTA!

qualche chilo di troppo (io!!!!)…. SINGLE E PASTA!

Bello mangiare quando e come si vuole. Ma così è facile trasformare i pasti in spuntini, magari poco sazianti. più calorici e meno nutrienti. Chi  vive sola\o, quindi rischia di mangiare in modo scorretto e di ritrovarsi qualche chilo di troppo (io!!!!). Che fare?

 

CUCINARE CONVIENE

SINGLE E PASTA!

Basta un piatto di pasta su una tavola ben apparecchiata…. SINGLE E PASTA

Basta un piatto di pasta su una tavola ben apparecchiata: dà subito un senso  di calore e di “pasto vero” (oltre a saziare molto”. E cucinare permette di scegliere gli ingredienti, dosando grassi e sale, spesso eccessivi nei piatti pronti. Ma come evitare gli sprechi? L’avanzo di un arrosto può “inventare” un’insalata. E quando avete voglia di stare ai fornelli, potete congelare una scorta di piatti casalinghi, compresi sughi e contorni.

VARIETÀ’ NELLA DIETA

Non è bene acquistare sempre e solo i cibi preferiti e più comodi. Per esempio, esagerando con formaggi e salumi la dieta diventa troppo ricca di grassi, sale e nitrati e nitriti, usati negli insaccati. Invece ogni giorno bisogna mangiare cibi di tutti i gruppi alimentari (senza trascurare il pesce) e 5 porzioni tra frutta e verdura. Provando vegetali “nuovi” e tenendone sempre almeno 2-3 varietà. Per questo meglio pianificare i menù settimanali. Così basterà fare la spesa ogni tanto, (no io devo andarci spesso!) senza correre al super all’ultimo momento con il frigo vuoto (e magari all’ora dei pasti, quando è più difficile resistere alla tentazioni).

COLAZIONE? RICCA O LEGGERA

Per chi non ha un’alimentazione regolare il primo pasto è ancora più importante. Ottimi il latte, (io non lo digerisco, uffa e ancora uffa) possibilmente non a lunga conservazione e lo yogurt; da accompagnare con cereali, biscotti secchi, fette biscottate o pane, magari integrali per regolarizzare l’intestino. E la frutta? Fresca, meglio intere che in spremuta.

SINGLE E PASTA!

Per chi non ha un’alimentazione regolare….. SINGLE E PASTA!

“MONO” È  MEGLIO

Spesso le porzioni monodose sono convenienti, anche se costano di più. Un esempio? I sughi pronti. Una volta aperti vanno usati in pochi giorni: se si “dimenticano” in frigo si rischia di utilizzare una sola porzione e buttare il resto. E poi le confezioni pioccole aiutano a moderare i consumi e quindi le calorie. Finita la porzione di biscotti, grissini o gelato. per fare il bis occorre aprirne un’altra: ma se il sacchetto o la vaschetta che abbiamo davanti sono grandi è più facile andare avanti a oltranza. Magari, senza neanche rendersi conto della quantità consumata.

Grazie, Ciao

belle

50s

 

 

 

 

 

Pagina Prova b BENESSERE E SALUTE

SINGLE E PASTA!

Pagina Prova bALTRI POST BENESSERE E SALUTE

Rivistabellepdf16-2 copiaVanityStyle

HOME PAGE VANITY

http://issuu.com/vanitystyle (per vedere copiare ed incollare)